Prima di cominciare la propria gara nello slalom K1, l’imbarcazione della canoista australiana Jessica Fox risultava danneggiata. Una miscela di carbonio, di prassi, è la soluzione ideale per risolvere il problema, ma Jessica Fox ha voluto fare di più, trovando l’illuminazione. Ha preso un preservativo – da un kit messo a disposizione dagli organizzatori dei Giochi, da usare al rientro a casa come propaganda contro l’Aids – e lo ha infilato sulla punta del suo kayak per avvolgere il composto di carbonio. La 27enne australiana ha testimoniato tutte le sue operazioni di salvataggio su TikTok, prima di scendere in acqua e conquistare il bronzo. Con un’impresa che, in un modo o nell’altro, entrerà nella storia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tokyo 2021, Nespoli medaglia d’argento nel tiro con l’arco. Sollevamento pesi: bronzo per Nino Pizzolato

next
Articolo Successivo

Marcell Jacobs da impazzire nei 100 metri: fa 9″94 in batteria, 2° miglior tempo assoluto e record italiano. In semifinale anche Tortu

next