I carabinieri di Napoli Centro hanno arrestato due pregiudicati napoletani, di 23 e 37 anni, per rapina e lesioni ai danni di un gruppo di turisti.

La sera dello scorso 2 giugno, quattro turisti – 2 professionisti emiliani con le loro rispettive mogli – si stavano allontanando a piedi dal ristorante dei Quartieri Spagnoli di via Speranzella dove avevano appena cenato. E’ piombato uno scooter con a bordo i rapinatori. Uno dei due, sceso dal veicolo, ha prima simulato di citofonare ad un portone lì vicino per poi avvicinarsi ad uno dei turisti. Gli ha afferrato il braccio e gli ha strappato il Rolex dal polso. Nella concitazione, ha spintonato l’altro turista facendolo rovinare a terra e causandogli così una lussazione.

Durante la fuga, però, il rapinatore ha inavvertitamente perso il proprio smartphone, acquisito dai Carabinieri intervenuti sul posto che hanno immediatamente dato il via alle indagini. Le dichiarazioni delle persone coinvolte e l’analisi delle immagini di videosorveglianza della zona hanno permesso di ricostruire i fatti individuando lo scooter utilizzato dai rapinatori fino ad arrivare alla loro identificazione. Gli indagati, entrambi pregiudicati, sono stati ristretti presso il carcere di Poggioreale

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, la rabbia dei medici ancora in prima linea: “Ricoveriamo solo non vaccinati, spesso sono giovani. Chi ha fatto le 2 dosi gestibile da casa, anche i 60enni”

next