Se si misurano le intenzioni di voto degli italiani, stando all’ultima rilevazione di Ixè, è testa a testa tra i primi tre partiti. Meno di un punto separa infatti Lega, Partito democratico e Fratelli d’Italia. Primo ancora il Carroccio al 19,9% dei consensi che però, rispetto al primo luglio scorso, perde un punto. Proprio come il Partito democratico, che arriva al 19,2%. Sale ancora invece Fratelli d’Italia dal 18,1 al 19 % che guadagna un punto percentuale. In crescita anche i 5 stelle, che seppur di poco, passano dal 17 al 17,3 per cento. Forza Italia scende dall’8,6 all’8,4. Tra le liste sotto il 10%, segnala sempre Ixè, la variazione più rilevante riguarda Azione, che nelle ultime 3 settimane guadagna un punto, salendo al 3,1%.

La fiducia nel governo cala di due punti (dal 69 al 67), pur rimanendo molto alta. Una situazione simile a quella del presidente del Consiglio Mario Draghi che, rispetto a maggio scorso, passa dal 70 al 68. Secondo per fiducia ancora l’ex premier Giuseppe Conte che però perde tre punti (dal 56 al 53). Terzo il ministro della Salute Roberto Speranza, seppur in calo di 5 punti (dal 51 al 45). Quarta Giorgia Meloni stabile a 35 punti. Dietro Matteo Salvini che sale da 31 a 32 e Enrico Letta in calo da 33 a 31. Luigi Di Maio stabile a 27. Chiudono la classifica Beppe Grillo (12) e Matteo Renzi (10).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mattarella ringrazia per gli auguri per i suoi 80 anni. Da Draghi fino a Orlando, Gelmini, Di Maio e Gentiloni: i messaggi della politica

next
Articolo Successivo

M5s convoca il voto online per il “nuovo Statuto associativo”: urne virtuali aperte il 2 e 3 agosto su SkyVote

next