Dopo i dissapori sulla piattaforma Rousseau, il M5s torna a selezionare i propri candidati. E lo fa sulla nuova piattaforma – Skyvote – il prossimo 21 luglio, data in cui gli iscritti potranno scegliere chi tra Valentina Sganga e Andrea Russi sarà il candidato sindaco per i pentastellati alle amministrative della città di Torino. A comunicare la notizia su Facebook è Vito Crimi, spiegando che “alcune cose stanno cambiando, ma i nostri principi restano saldi e inalterati. Su tutti, quello della democrazia diretta che per tutti noi continua a rappresentare la massima espressione di partecipazione attiva e democratica dei cittadini alla vita politica, sociale e civile”. La votazione è indetta per mercoledì, dalle ore 10 alle ore 22, attraverso il nuovo strumento di voto e potranno potranno partecipare tutti gli iscritti certificati da almeno 6 mesi e che abbiano residenza nel comune di Torino, come si legge sul sito del Movimento 5 Stelle.

Gli iscritti pentastellati dovranno scegliere tra Andrea Russi, presidente della III Commissione, Commercio e Turismo, e Valentina Sganga, capogruppo M5s in Sala Rossa. Il post con la convocazione del voto è accompagnato da un video messaggio della sindaca torinese uscente, Chiara Appendino in cui ribadisce i motivi della sua mancata candidatura. “Non sarò più in prima linea come candidata, ma darò tutto il mio contributo e sostegno affinché la Torino che abbiamo cominciato a costruire e che i cittadini iniziano a vedere con i loro occhi, sia sempre più bella”. Poi aggiunge: “Per fare tutto questo, è necessario che questo progetto venga portato avanti da chi gli ha dato vita. Che quella visione si mantenga salda, su binari coerenti. Che i torinesi siano protetti da cambi di direzione che rischierebbero di mettere a rischio quanto di buono fatto fino ad oggi. In una parola: serve continuità”.

Quella della piattaforma di voto e del nuovo sito sono due “novità che si inseriscono nel percorso di evoluzione e crescita che in queste settimane il Movimento sta compiendo per prepararsi ad affrontare il futuro e le nuove sfide che ci attendono, fino al 2050″, ha spiegato Crimi. Il capo politico ad interim del Movimento ha poi colto l’occasione per ringraziare Appendino: “In questi cinque anni alla guida della sua città si è dimostrata una sindaca capace, seria, appassionata, determinata e inclusiva. Chiara è una vera 5 Stelle e siamo orgogliosi di lei. Adesso, dimostrando ancora una volta spessore morale e spirito di servizio, Chiara passa il testimone e la sua eredità per continuare le nostre battaglie e costruire un futuro migliore per Torino” ha concluso. Anche i senatori piemontesi pentastellati, Alberto Airola, Susy Matrisciano ed Elisa Pirro hanno ringraziato Appendino per aver svolto “un lavoro splendido gettando le basi per un vero e proprio cambiamento della città”, hanno scritto in una nota congiunta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccino, Salvini: “Appello agli italiani? Non faccio il medico e non costringo le persone a fare cose controvoglia”. Lui lo farà ad agosto

next
Articolo Successivo

Lombardia, l’eccellenza sanitaria è un mito: ecco le prove (se la pandemia non bastasse)

next