Un operaio di 56 anni è stato trovato morto all’interno dello stabilimento per il trattamento dei rifiuti Villaserviservice a Villacidro, nel cagliaritano. I carabinieri stanno ancora indagando per ricostruire la dinamica della morte.

L’uomo è morto cadendo all’interno di un impianto. L’episodio è avvenuto prima delle 6. A fare scattare l’allarme sono stati i suoi colleghi di lavoro durante il turno di notte: non lo hanno più visto e hanno immediatamente chiamato i carabinieri. Dopo circa 30 minuti dal loro arrivo, il cadavere dell’uomo è stato trovato all’interno del macchinario impiegato nel trattamento dell’umido.

Sul posto sono anche arrivati i colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro e i funzionari dello Spresal di Sanluri. Gli investigatori hanno da subito cercato di ricostruire dettagliatamente quanto accaduto, per capire se si sia trattato di un incidente sul lavoro o di un gesto volontario. Hanno ricostruito tutte le procedure e le attività che gli operai svolgono quotidianamente nello stabilimento per comprendere come mai l’operaio stesse operando da solo in quel rimpianto che tritura rifiuti.

Le indagini sono ancora in corso. Si fa sempre più concreta l’ipotesi che quanto accaduto sia stato un incidente sul lavoro: l’uomo potrebbe essere salito su una scaletta per controllare il macchinario, scivolando e cadendo all’interno di questo. Ma gli inquirenti non escludono ancora nessuna pista. La pm del tribunale di Cagliari Rita Cariello, intanto, ha richiesto un consulente esperto che dovrà chiarire dettagliatamente tutta la vicenda.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Licenziamenti, il caso della prima azienda che sfrutta lo sblocco: la storia dei 152 operai cacciati via email. ‘Draghi cambi o sarà disastro sociale’

next
Articolo Successivo

Sciopero trasporto aereo, presidi a Fiumicino e nei principali scali. “Settore colpito, ma nessuna proroga del blocco dei licenziamenti”

next