Max Verstappen ha conquistato la pole position del Gran Premio di Austria di Formula 1. L’olandese della Red Bull, leader del Mondiale, ha chiuso le qualifiche ufficiali con il miglior tempo in 1:03.720. Si tratta della quarta pole stagionale, la seconda consecutiva. Secondo crono, a sorpresa, per la McLaren di Lando Norris, staccato di 48 millesimi. Alle loro spalle la Red Bull di Sergio Perez e la Mercedes di Lewis Hamilton, seguito dal compagno di squadra Valtteri Bottas.

Sesto tempo per Pierre Gasly (AlphaTauri) davanti al compagno di squadra Yuki Tsunoda Yuki, completano la top ten Sebastian Vettel (Aston Martin), la Williams di George Russell e Lance Stroll (Aston Martin). Le Ferrari sono state eliminate nel Q2: Carlos Sainz è 11°, Charles Leclerc 12°. Tredicesimo Daniel Ricciardo su McLaren davanti alla Alpine di Fernando Alonso e le Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen.

“Ci aspettavamo di non accedere al Q3. Uscire dietro la Williams, che aveva le gomme medie, era meno aspettato. Scelta condivisa con il team? Sì, andare con le medie era la strategia, sin dall’inizio” ha detto di Sky Sport Leclerc. “Il passo c’è, ora vogliamo vedere come possiamo finire domani a tutti quelli con la soft. Finire davanti a Norris con la media sarò impossibile. Russell è una sorpresa ma il motore Mercedes qui spinge, sui rettilinei va velocissimo – ha dichiarato Sainz- Speriamo di prendere punti, possono succedere ancora tante cose. Per 6 millesimi saremmo stati superfelici”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

F1, al Gran Premio di Francia la Ferrari scompare dai radar

next