Con la recente collaborazione tra Google e Samsung, per creare un nuovo e migliore sistema operativo Wear, arriveranno a brevissimo 3 nuovi smartwatch che manderanno in pensione Tizen OS. I prossimi prodotti wearable saranno infatti Galaxy Watch4, Galaxy Watch4 Active e oggi si aggiunge Galaxy Watch4 Classic di cui fino ad ora non avevamo grossi dettagli.

Quest’ultimo sarà disponibile in 3 dimensioni, dal 46 mm al 42 mm passando dal 44. Gli acquirenti potranno sceglierlo nei colori bianco, nero e silver e avrà una ghiera girevole che permetterà non solo di avere un tocco di eleganza in più a livello estetico ma anche di essere più precisi nella gestione del sistema operativo.

Il display della versione Classic sarà circolare e protetto dal nuovo Corning Gorilla Glass, dotato di impermeabile a 5 ATM con certificazione MIL-STD-810G ovvero lo standard di affidabilità di livello militare. Sul lato destro presenti ancora una volta i classici pulsanti fisici che Samsung permette di personalizzare e nell’articolo potete vedere come si presenta il prodotto in versione bianca con ghiera grigia.

Galaxy Watch4, Galaxy Watch4 Active e Galaxy Watch4 Classic verranno presentati molto probabilmente alla fine dell’estate, non da soli ma in concomitanza dell’annuncio dei nuovi foldable Galaxy Z Fold3 e Galaxy Z Flip3 in un evento unpacked ancora privo di data.

Come già detto, tutti i nuovi prodotti saranno animati dalla nuova versione di Wear (One UI Watch) che è stata scelta da Samsung per ottemperare al fatto che il Play Store rende disponibili molto più applicazione del Galaxy Store. Il nuovo OS wearable potrà essere installato su dispositivi con almeno lo Snapdragon Wear 3100 ma in ogni caso ci sarà l’insindacabilità del produttore che ne deciderà tempi e modelli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Google ammette: Assistant a volte registra le conversazioni di nascosto

next
Articolo Successivo

Huawei MateBook X Pro, ecco le migliori offerte per il notebook compatto e versatile

next