“Abbiamo ribadito le nostre posizioni anche a Forza Italia. Abbiamo confermato che per noi bisogna evitare che dal primo di luglio si licenzi. Questo lo si può fare bloccando i licenziamenti fino a ottobre oppure facendo sì che le imprese utilizzino la cassa integrazione ordinaria come strumento alternativo al licenziamento”. Così il segretario generale della Cigl, Maurizio Landini, a margine dell’incontro con Tajani presso la sede nazionale di Forza Italia. “Abbiamo anche illustrato le nostre proposte per le riforme e abbiamo sottolineato la necessità di coinvolgere i sindacati per quanto riguarda le misure inerenti al Pnrr. Forza Italia ha accolto positivamente la nostra proposta di utilizzare strumenti alternativi ai licenziamenti”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sicurezza sul lavoro, Ue presenta la strategia 2021-2027. M5s critico: “Niente fondi, doppio binario per i lavoratori delle piattaforme”

next
Articolo Successivo

Blocco dei licenziamenti, il governo decide per lo stop: esclusi solo i settori più in crisi come il comparto moda

next