Sono 927 i nuovi contagi da Sars-CoV-2 registrati nelle ultime 24 ore in Italia secondo il quotidiano bollettino del ministero della Salute. Ieri erano stati 951. Anche i tamponi processati calano leggermente: dai 198.031 di ieri ai 188.191 di oggi (di cui 82.676 molecolari e 105.515 antigenici), per un tasso di positività che rimane stabile allo 0,5%. Si contano 28 nuovi decessi, a fronte dei 30 della giornata precedente. Per effetto di un ricalcolo – in negativo – dei dati comunicato da alcune Regioni, in particolare il Friuli-Venezia Giulia, la differenza numerica tra il totale dei decessi comunicati ieri e quelli comunicati oggi è di sole 10 persone in più (127.362 contro 127.352).

Il saldo tra ingressi e uscite nei reparti di terapia intensiva segna -16 ricoverati rispetto a ieri (328 pazienti, 12 ingressi e 28 uscite). Il tasso di occupazione dei pazienti Covid sul totale dei posti letto è al 3,8%. Per quanto riguarda i reparti ordinari, invece, i ricoverati sono 113 in meno (2.027 pazienti) e il tasso di occupazione al 3,5%. Gli attuali positivi sul territorio nazionale sono 6.310 in meno di ieri, per un totale di 62.309. I nuovi guariti sono invece 6.566 per un totale di 4.066.029 dalla comparsa dell’epidemia in Italia.
La Regione che registra il maggior numero di nuovi positivi è la Lombardia (155), seguita da Sicilia (119) e Campania (112). Solo 4, invece, i casi nella Provincia autonoma di Trento, 6 in Molise e 9 in Umbria. Rispetto a sette giorni fa (giovedì 17 giugno) il tasso di positività è sceso di 0,2 punti (era allo 0,7), i ricoverati in terapia intensiva sono 116 in meno (erano 444) e quelli nei reparti ordinari 861 in meno (erano 2.888).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Verso la riforma del fisco, ridotto il prelievo sulle rendite finanziare e alleggerimento Irpef per il ceto medio

next