Valentino Rossi “si ritira a metà stagione”: la notizia arriva dalla Spagna, nello specifico da El Periodico de Catalunya, che riporta come visti i deludenti risultati ottenuti in questo 2021, il 9 volte campione del mondo è pronto a dire basta già prima della sosta estiva della MotoGp, prevista per fine luglio. Sono ancora indiscrezioni, scenari: il dato di fatto sono le prestazione del 42enne pesarese in sella alla Yamaha Petronas, riassumibili nel 19esimo posto in classifica mondiale frutto di appena tre gran premi su sette terminati in zona punti. L’ultima gara in Catalogna è stata altrettanto disastrosa: caduta e ritiro. “Una gara negativa perché ci aspettavamo di andar bene”, ha commentato Rossi.

Il racconto del campione pesarese è sempre lo stesso: “Mi aspettavo molto di più – ha spiegato a Sky Sport – E’ stato strano, ho perso 6-7 decimi e non sappiamo perché. Stiamo cercando una ragione, ma già nel giro di ricognizione non avevo il grip giusto. Per noi è un grande peccato, col passo di ieri ci aspettavamo di fare una bella gara. E’ stata una grandissima occasione persa”. L’ennesimo boccone amaro da digerire che, secondo El Periodico de Catalunya, lo potrebbe portare a lasciare la MotoGp fin da subito. A complicare il quadro ci sarebbero i rapporti con il team Petronas: “Nessuno parla col Dottore per sapere cosa succede… Non gli parlano non perché i rapporti siano deteriorati ma per rispetto, quasi per timore“, scrive la testata, affermando che “è evidente, cristallino, che tutto il mondo pensi che Rossi non correrà nella prossima stagione. Finora, nessuno aveva previsto la possibilità che scendesse dalla Yamaha a metà stagione. Ora c’è chi teme quest’ipotesi”.

Gli appuntamenti da segnare sul calendario per capire se ci potrà essere una svolta sono quelli del 20 giugno al Sachsenring e del 27 giugno ad Assen: dopo queste due gare Rossi capirà se la sua stagione può ancora avere un’evoluzione positiva. Intanto, nei test ufficiali al Circuit de Barcelona-Catalunya di lunedì, non hanno portato cattive notizie al Dottore: Rossi ha provato nuovi dischi dei freni Brembo che attraverso delle fessure facilitano il raffreddamento, ha completato 72 giri, finendo a soli sei decimi dall’ex compagno di squadra Vinales e col decimo posto complessivo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

MotoGp Germania, le qualifiche: Zarco in pole, poi Quartararo. L’Aprilia con Espargaro torna in prima fila dopo 20 anni

next