Oltre ad iOS 15, la futura versione di sistema operativo per iPhone che arriverà in beta già il mese prossimo, Apple sul palco virtuale della WWDC 2021 ha annunciato anche iPadOS 15. La prossima versione di OS per iPad porta con sé molte novità atte a rendere i tablet del brand ancora più produttivi!

Purtroppo iPadOS 15 non si avvicina molto a macOS Monterey come alcuni forse speravano dopo l’annuncio di iPad Pro con chip M1 ma i miglioramenti ci sono e sono molti. Con iPadOS 15, gli utenti saranno in grado di sfruttare in maniera migliore le funzionalità multitasking dei tablet Apple grazie ad un nuovo modo di raggiungere Split View e Slide Over. Un nuovo menu dedicato al multitasking appare nella parte superiore delle applicazioni, permettendo di andare in modalità Split View o Slide Over con un solo tocco.

È ora disponibile un rapido accesso alla schermata iniziale quando si utilizza Split View, rendendo più facile raggiungere l’app desiderata. Utilizzando la nuova Shelf gli utenti possono sfruttare meglio le capacità di multitasking con le app che dispongono di più finestre come Safari e Pages, così come aprire rapidamente l’anteprima delle e-mail. Sono state introdotte nuove scorciatoie da tastiera per Slide Over e Split View.

La home di iPadOS è stata allineata finalmente con i cambiamenti introdotti da Apple già in iOS 14 per i propri iPhone. Ora su iPadOS sarà possibile inserire i widget all’interno delle varie pagine dedicate alle app e non più solo nell’area dedicata ad essi. Gli utenti iPad potranno finalmente anche accedere ad App Library, la lista di tutte le app installate divise per categorie, e nascondere o riorganizzare rapidamente le pagine della Home.

Sono stati introdotti anche nuovi widget dalla dimensione nella griglia pari a 4×2 icone. Questi nuovi grandi e spaziosi widget pensati appositamente per iPad possono mostrare moltissime informazioni utili grazie all’enorme spazio che hanno a disposizione.

Le note sono ora integrate a livello di OS con la funzionalità Quick Note, un modo semplice e veloce per prendere appunti ovunque vi troviate nel sistema. Che si tratti di navigare in Safari o di trovare un ristorante su Yelp, gli utenti possono richiamare Quick Note ovunque per annotare un pensiero e aggiungere link, fornendo un modo semplice per tornare rapidamente a ciò che stavano facendo.

Note è stato aggiornato anche con nuovi modi per organizzare, collaborare e catalogare informazioni. I tag rendono più facile categorizzare le note e trovarle rapidamente con un nuovissimo Tag Browser e le Smart Folders basate sui tag. Per gli utenti che lavorano in collaborazione tramite le note condivise, le menzioni sono un nuovo modo per notificare i collaboratori, e una nuova vista Attività mostra gli aggiornamenti recenti nella nota in questione.

Le nuove funzionalità in FaceTime, LiveText e i profili Focus sono ereditati da iOS 15, vi consigliamo la lettura del nostro articolo dedicato per approfondire di più gli argomenti in questione. È stata aggiunta ad iPadOS 15 anche l’applicazione Translate, ricca di importanti novità come ad esempio la funzione Auto Translate, che rileva quando qualcuno sta parlando e in quale lingua, così gli utenti possono conversare naturalmente senza dover toccare un pulsante del microfono.

Per conversazioni ancora più personali, inoltre, la visualizzazione faccia a faccia permette a due persone di sedersi una di fronte all’altra con l’iPad tra di loro vedendo le traduzioni della conversazione dal proprio punto di vista. Il testo può ora essere tradotto ovunque sull’iPad selezionandolo e toccando Translate, e anche il testo scritto a mano può essere tradotto. In combinazione con Live Text, gli utenti possono anche tradurre il testo nelle foto”.

Una delle novità più importanti riguarda però forse Swift Playground. Con Swift Playgrounds 4, gli utenti hanno a disposizione gli strumenti per costruire applicazioni per iPhone e iPad direttamente sul proprio tablet, per poi inviarle direttamente all’App Store.

Il codice si riflette immediatamente nell’anteprima live durante la costruzione delle app e gli utenti possono eseguire le proprie app a schermo intero per testarle. Un nuovo formato di progetto aperto basato su pacchetti Swift può essere modificato in Swift Playgrounds per iPad così come all’interno di Xcode su Mac, offrendo agli utenti ancora più versatilità per sviluppare applicazioni su iPad e Mac.

Gli iPad a partire da questo autunno diventeranno ancora più potenti e ricchi di funzionalità, non vediamo l’ora di provare con mano tutte le novità introdotte da Apple in iPadOS 15 non appena la beta sarà disponibile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

RedMagic 6R, il nuovo gaming smartphone cinese si prepara a sbarcare in Europa

next
Articolo Successivo

Hard disk 10 volte più capienti grazie al grafene

next