“Grazie ai sacrifici di tutti noi, di tutti i cittadini che hanno capito la necessità di sottoporsi a limitazioni della libertà personale, a comportamenti anche depressivi fondamentalmente per poterne uscire, per amore dei propri cari, e grazie all’accelerazione forte della campagna vaccinale, abbiamo davanti una fase nuova, di ripresa e fiducia”. Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante una visita al distretto della ceramica di Fiorano Modenese. Il premier ha sottolineato che quest’opportunità di oggi non dovrà far tornare a una “situazione come prima della pandemia” perché la crescita era “molto modesta”. “Il timore che abbiamo tutti oggi è che avviata la ripresa questa non sia duratura e torniamo poi al sentiero di crescita molto modesto di questi ultimi anni”, ha aggiunto. Per questo, per avere una ripresa “duratura”, serve “un’Italia unita” nel “desiderio di tornare a crescere e a credere nel futuro”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Zangrillo a La7: “Berlusconi prossimo alla fine? Speculazioni”. E spiega le condizioni di salute dell’ex premier

next
Articolo Successivo

Primarie a Bologna, lite al mercato tra i due candidati Conti e Lepore: “Basta con gli attacchi personali”, “Sono mesi che mi offendi”

next