È una nuova variante ibrida del coronavirus quella scoperta in Vietnam. Formata da quelle indiana e inglese, si diffonde molto più rapidamente nell’aria rispetto alle altre. A renderlo noto il ministro della Sanità, Nguyen Thanh Long, secondo quanto riporta il Guardian.

Nelle scorse settimane il Vietnam è stato colpito da una ondata di casi. Era cominciato tutto a fine aprile, quando 3600 persone in 33 città e province erano risultate positive alla nuova composizione del Covid-19. “In modo più specifico, si tratta della variante indiana con mutazioni che originariamente appartenevano alla variante del Regno Unito“, ha detto il ministro vietnamita. Finora il paese ha rilevato sette varianti del virus, incluse quelle sudafricana, inglese e indiana. Secondo i conteggi della Johns Hopkins Universty, dall’inizio della Pandemia il governo di Phạm Minh Chính ha dovuto contare 6.713 casi di contagio e 47 decessi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Samantha Cristoforetti è la prima donna europea al comando della Stazione spaziale internazionale

next
Articolo Successivo

Batteri da terreni contaminati e miniere per restituire luce e bellezza alle sculture in marmo della Sagrestia Nuova di San Lorenzo

next