Si chiama Mitiga ed è l’applicazione gratuita per smartphone che consentirà l’accesso alla finale di Coppa Italia tra Atalanta e Juventus del 19 maggio. L’evento vedrà il ritorno sugli spalti di uno stadio di calcio dei tifosi: saranno 4.300, ovvero il 20% della capienza totale del Mapei Stadium di Reggio Emilia, come stabilito dal Comitato tecnico scientifico. Per garantire il rispetto delle procedure d’ingresso dei supporter, la Lega di Serie A ha deciso quindi di avvalersi dell’applicazione, sulla quale sarà necessario registrarsi (dopo l’aggiornamento del 17 maggio) confermare attraverso un’autodichiarazione il proprio stato di salute e soprattutto presentare il risultato negativo del proprio tampone che deve essere stato fatto a partire dalle ore 21 del 17 maggio 2021 (48 ore prima della partita).

Il test – è bene precisare – deve essere stato effettuato esclusivamente presso uno dei centri convenzionati Mitiga (la lista dei centri è disponibile sia all’interno dell’APP che sul sito www.mitigaitalia.it). Quindi sarà necessario presentarsi allo stadio muniti di documento d’identità, dispositivi di protezione individuale, biglietto e smartphone con QR code Mitiga (che apparirà di colore verde). In alternativa, potranno accedere allo stadio coloro che hanno completato la procedura di vaccinazione o sono in possesso di certificato che attesti la guarigione da Covid-19 dopo il 19 novembre 2020. Anche questi dovranno scaricare l’app Mitiga e registrarsi. Inoltre, si precisa nella nota diramata alla stampa, “è consigliabile che anche i soggetti vaccinati o guariti eseguano la procedura con tampone, in modo da facilitare e sveltire le operazioni di ingresso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nazionale, Mancini rinnova fino al 2026: “Non semplice vincere, portiamo avanti un lavoro”

next
Articolo Successivo

Euro 2020, ecco i 33 convocati di Roberto Mancini per l’amichevole con San Marino: c’è anche Giacomo Raspadori

next