Fuori Sinner, Travaglia e Mager. Avanti Sonego e Berrettini. È questo il responso del mercoledì di Internazionali d’Italia per gli azzurri impegnati al Foro Italico. Un borsino tutto sommato positivo. Jannik Sinner, infatti, era chiamato all’impresa contro lo spagnolo Rafael Nadal, Stefano Travaglia alla grande partita contro il talentuoso Denis Shapovalov, mentre Gianluca Mager ha dato vita insieme a Lorenzo Sonego al derby italiano di giornata. La possibilità di vedere un azzurro ai quarti di finale (obiettivo minimo vista la quantità e la qualità della squadra azzurra in questa edizione) è ancora viva, nonostante un tabellone molto ostico.

Jannik Sinner – Il 19enne altoatesino aveva la sfida più difficile contro il nove volte vincitore del torneo. Nonostante la sconfitta per 7-5 6-4, Sinner ha dimostrato il solito grande carattere e ha dato vita a una partita piacevole e a tratti spettacolare. Soprattutto nel primo set, concluso per 7-5 per Nadal ma maturato dopo ben sei set-point annullati dall’italiano. Una battaglia che si è protratta anche nel secondo parziale, con Sinner bravo a salire sul 4-2 prima di subire la rimonta e cedere 6-4. Nell’ultimo game l’azzurro è stato capace anche di annullare tre match-point. Un epilogo che lascia un poco l’amaro in bocca. Sinner infatti è stato avanti di un break per ben tre volte. Per l’azzurro si tratta della seconda sconfitta contro Nadal, dopo quella subito ai quarti di finale del Roland Garros di un anno fa. Un’altra lezione che servirà per il futuro. Il Roland Garros è vicino.

Matteo Berrettini – Grande prova per il numero uno italiano contro il sempre temibile australiano John Millman. Per Berrettini una sfida di tutt’altro spessore rispetto a quella disputata ieri contro Basilashvili e vinta al terzo set per 4-6 6-2 6-4. Il netto 6-4 6-2 contro Millman (il quale non ha mai dato l’impressione di impensierire l’azzurro) lancia un messaggio chiaro a tutto il torneo: Berrettini ha superato le scorie delle fatiche accumulate a Madrid. Un recupero necessario, dal momento che il 25enne romano sarà chiamato, agli ottavi, a scontrarsi con il greco Stefanos Tsitsipas, numero 5 del mondo e vittorioso a Montecarlo un mese fa. In caso di successo Berrettini affronterebbe nei quarti di finale uno tra Novak Djokovic e il giovane spagnolo Alejandro Davidovich Fokina.

Lorenzo Sonego e Gianluca Mager – Accede agli ottavi di finale anche Lorenzo Sonego, uscito vincitore dal derby di giornata contro Gianluca Mager. Il doppio 6-4 del piemontese è frutto della sua maggior esperienza e della capacità di leggere meglio i momenti del match. Per Mager non è bastato stavolta il carattere dopo la grande impresa del turno precedente contro l’australiano De Minaur. Per il torinese una vittoria che significa top 30 virtuale. Il prossimo step è l’austriaco Dominic Thiem, numero quattro del mondo ma “numero due” sulla terra rossa. Per accedere ai quarti c’è bisogno di alzare ancora il livello di gioco. I precedenti dicono uno a zero Thiem: Kitzbuhel 2019, 6-3 7-6. Continua invece per Mager la scalata in classifica. Dopo gli Internazionali d’Italia sarà 86 del mondo.

Stefano Travaglia – L’ottima prestazione non è bastata a Stefano Travaglia per uscire vincitore dallo scontro con Shapovalov. Reduce dalla vittoria contro il francese Benoit Paire, il marchigiano ha messo in campo una gara gagliarda contro il numero 14 del mondo, uscito alla fine vincitore con un lottato 7-6 6-3. Per Shapovalov adesso ci sarà Rafael Nadal.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giro a ruota libera – La quinta tappa è dedicata allo sprint: specialità per incoscienti del pedale

next