Presentato a fine settembre scorso, il Samsung Galaxy S20 FE 4G è un nuovo smartphone di fascia alta che ha tutte le funzioni principali del top gamma, ma proposte in un pacchetto dal costo inferiore. Non a caso FE sta proprio per Fan Edition. La novità è che finalmente lo smartphone è ufficialmente in vendita in Italia al costo di 669 euro, un prezzo interessante, tenendo conto che è lo stesso del modello precedente.

Il Samsung Galaxy S20 FE 5G è basato sul potente processore Qualcomm Snapdragon 865 mentre la versione 4G adotterà il Samsung Exynos 990, una soluzione comunque performante. La configurazione prevede 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile. La parte frontale sarà occupata da un display piatto Super AMOLED da 6,5 pollici con risoluzione Full HD+ (2400 x 1080 pixel) e refresh rate a 120 Hz.

La fotocamera anteriore da 32 Megapixel trova posto all’interno di un foro sullo schermo. Sul retro, invece, troviamo tre fotocamere, con sensore principale da 12 Megapixel (f/1.8 e OIS), abbinato a un grandangolare da 12 Megapixel e a un teleobiettivo da 8 Megapixel con zoom ottico 3x. Non mancherà poi capacità di registrare video K e modalità notturna. Il tutto sarà alimentato da una batteria da 4500 mAh, con supporto alla ricarica rapida da 25 W, ricarica wireless 2.0 da 15 W e ricarica inversa, ovvero la capacità di ricaricare un dispositivo esterno, utilizzando lo smartphone come fosse una batteria portatile. Presenti infine anche moduli Bluetooth 5.0, WiFi 6 e NFC per i pagamenti digitali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Google, presto la verifica a due fattori sarà attiva per impostazione predefinita

next
Articolo Successivo

Un terzo degli smartphone mondiali a rischio: una vulnerabilità dei chip Qualcomm permette l’ascolto delle conversazioni

next