Il 26 luglio 2020 Karen Garner è stata arrestata dopo essere uscita da un Walmart del Colorado senza pagare 13 dollari di merce. La donna, affetta da demenza senile, è stata fermata dalla polizia di Loveland mentre raccoglieva fiori sulla strada di casa. Durante l’arresto, gli agenti si sono accaniti sulla 73enne, a cui hanno rotto un gomito e lussato una spalla. Il filmato della bodycam ha suscitato un’ondata di indignazione e il procuratore distrettuale di Larimer ha deciso di avviare un’indagine. Poco tempo dopo, altre immagini, registrate dalle telecamere di sicurezza della caserma, hanno scatenato l’ira dei cittadini: mentre Garner era in cella e gridava per i dolori alle braccia, i poliziotti riguardavano il video dell’arresto ridendo e scherzando. “Pronto per il pop? Ascolta il pop”, ha detto, in modo compiaciuto, uno degli agenti riferendosi al rumore della spalla rotta della signora Garner.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Cina verso il primo calo della popolazione in 70 anni. Nuovi nati in discesa da 3 anni, troppo poche le giovani donne

next
Articolo Successivo

“In India il vero numero dei morti per Covid è fino 5 volte più alto rispetto alle cifre ufficiali. È un massacro di dati”

next