La Nasa ha scelto la statunitense SpaceX per portare la prima donna e il prossimo uomo sulla Luna. L’agenzia spaziale ha infatti affidato all’azienda di Elon Musk il progetto da 2,8 miliardi di dollari, destinato a portare il primo veicolo commerciale sul suolo lunare. Il contratto è stato firmato nell’ambito del programma Artemis, che punta al ritorno sulla Luna per il 2024. L’arrivo della prima donna, osserva la Nasa, è inteso come primo passo per lasciare alle spalle ogni tipo di discriminazione su sesso e colore della pelle.

Il programma Artemis prevede che a portare quattro astronauti nell’orbita lunare sarà il nuovo grande “lanciatore” della Nasa, lo Space Launch System su cui sarà integrata la capsula Orion grazie alla quale sarà possibile arrivare dal veicolo fino al satellite. Una volta in orbita intorno alla Luna, due degli astronauti lasceranno Orion per trasferirsi nel lander della SpaceX, lo Human Landing System che dopo oltre mezzo secolo dall’ultima missione del programma Apollo porterà di nuovo un essere umano sul suolo lunare. Secondo i piani della Nasa questa prima missione prevede che gli astronauti restino sulla Luna per una settimana, dopodiché il lander li riporterà a bordo di Orion, dove raggiungeranno i colleghi per tornare sulla Terra.

(Immagine d’archivio)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, “l’esperimento” di Madrid: tutto aperto nonostante contagi e morti. I Popolari con le imprese, ma i medici: “E’ la quarta ondata”

next
Articolo Successivo

Thomas Sankara, e giustizia sia per l’uomo che si ribellò al debito. Almeno un po’

next