Sì signori, avete capito bene. Ogni maledetto giovedì. Perché a noi il lunedì ci ha rotto il cazzo. No in verità è che lunedì era Pasquetta e lo abbiamo scordato. Ma veniamo a noi e a questa breve edizione dell’appuntamento più seguito della mafia kazaka.

È stata la settimana della viralità (che in questi tempi di Covid…) della serie tv LOL-Chi ride è fuori. Questa è l’adattamento calcistico:

Chi vince? Assolutamente Giampaolo. Da 2 anni ormai non fa altro che far ridere. Nella vera serie tv, invece, vuoi vedere che la sfanga quel mattacchione di Frank Matano?

Con ‘sto vantaggio che non suda per nulla, poi.

Ma veniamo al calcio, quello vero, perché è stato turno di Champions League. Con la super prestazione del Real Madrid ed in particolare di Tonino Crossatore, aka Toni Kross. *badabum tss*

Stavo correndo al parco e mi ha fatto un lancio da casa sua. Nel piede destro ha un goniometro.

Liverpool umiliato, con una prestazione scadente di Alisson? No, Giorgio Armani.


Mercoledì la notizia cha shockato il mondo: chiude Yahoo. Tutti abbiamo copiato le risposte nei compiti per scuola, prendendo miseramente un 4 e mezzo perché le risposte su Yahoo sono quanto di più disagiante esista sulla Terra.

Poi ci sono i recuperi di Serie A, l’unica occasione nella quale possiamo vedere Juventus e Inter giocare di mercoledì ad aprile. Le due squadre vincono rispettivamente con Napoli e Sassuolo, con i giocatori bianconeri che dopo un periodo buio si lasciano andare ai festeggiamenti. Ecco, speriamo non troppi, specialmente a casa McKennie.


In serata è il turno del PSG, che vince manco fosse una partita di Weekend League su Fifa. Pochi tiri in porta, tanto script e soprattutto quel buggatone di Kylian Mbappé. Braccia sotto le ascellette e Bayern abbattuto.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Domeniche Bestiali – L’allenatore esonerato per scherzo: lui si offende e si dimette

next
Articolo Successivo

Ti ricordi… Marciano Vink, il re per due notti che calò l’asso nel derby contro la Sampdoria e incassò un jackpot da 1,4 milioni al casinò

next