Huawei ha presentato durante un evento di lancio dedicato il nuovo Mate X2, il nuovo smartphone pieghevole dell’azienda che promette battaglia al Samsung Galaxy Z Fold 2. L’azienda ha completamente ripensato il design dei propri smartphone flessibili, distaccandosi dallo schermo ripiegabile esternamente che aveva reso famosi i primi due foldable dell’azienda.

Sì, perché Huawei aveva già portato sul mercato prima di Mate X2 non uno ma ben due smartphone pieghevoli. Per quanto simili, Huawei Mate X aveva ricevuto un aggiornamento alle specifiche ed un successivo evento di presentazione dedicato, diventando ufficialmente Mate XS.

Il nuovo Huawei Mate X2 si distacca completamente dalla visione che l’azienda di Richar Yu aveva per il futuro degli smartphone pieghevoli, il nuovo prodotto in arrivo sul mercato richiama infatti l’idea alla base di Samsung Galaxy Fold e Z Fold 2.

Huawei Mate X2 possiede uno schermo OLED esterno dalla diagonale di 6,45″ con una risoluzione di 2700 x 1160 pixel per l’utilizzo da “chiuso”. Una volta aperta la cerniera, completamente riprogettata rispetto alla Falcon Wing dei primi due modelli, Mate X2 può mostrare il display interno OLED flessibile da 8″ con risoluzione 2480 x 2200 pixel. Entrambi i display raggiungono una frequenza massima di 90Hz, rendendo l’esperienza consistente indifferentemente al tipo di utilizzo dello smartphone.

Rispetto al Samsung Galaxy Z Fold 2 entrambi i display sono leggermente più grandi ma, mentre il display esterno passa da 60Hz a 90Hz, il display interno non raggiunge i 120Hz del modello coreano.

Il telefono è mosso dal chip Kirin 9000, il processore che ha debuttato assieme a Huawei Mate 40 Pro l’anno scorso. Questo è accoppiato da 8GB di RAM e una batteria con una capacità di 4400mAh che può essere caricata ad una potenza massima di 55W.

Ci sono quattro fotocamere sul retro del telefono: la principale da 50 megapixel, un ultragrandangolare da 16 megapixel, un teleobiettivo da 12 megapixel con uno zoom ottico 3x e una fotocamera “SuperZoom” da 8 megapixel con uno zoom ottico 10x. La fotocamera frontale all’esterno del telefono ha una risoluzione di 16 megapixel e non sembra essercene una all’interno assieme al display pieghevole.

Secondo il sito di Huawei, Mate X2 utilizza come sistema operativo ancora Android 11 con la personalizzazione EMUI 11 e con a bordo i Huawei Mobile Services (HMS) e lo store AppGallery. Tuttavia, durante l’evento, l’azienda ha affermato che questo sarà uno dei primi dispositivi a ricevere Harmony OS.

Huawei Mate X2 sarà disponibile in Cina con 256GB di memoria interna per 17.999 yuan (circa 2.293 euro), oppure nella variante da 512GB per 18.999 yuan (circa 2.420 euro), nelle colorazioni blu, rosa, nero e bianco a partire dal 25 di febbraio.

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Razer Kiyo Pro: con la sua nuova webcam Razer punta ad offrire una buona qualità d’immagine in tutte le condizioni di luce sia per streamer che videoconferenze

next
Articolo Successivo

Microsoft Office 2021: ecco tutte le novità in arrivo

next