“Il Movimento o torna ad essere Movimento oppure scomparirà”. Nicola Morra, presidente della commissione antimafia e senatore del M5S, elenca senza esclusione di colpi tutti i punti critici della nuova esperienza del governo Draghi. “C’è una forza politica che è nata anche grazie a uomini che avevano relazioni con Cosa Nostra, il rinvio è esplicito a Marcello Dell’Utri” dice Morra, che si riferisce chiaramente a Forza Italia. “Io – continua – questo non lo posso accettare. Non posso accettare di avere fiducia in un governo che sembra essere Jurassic Park, per cui il recupero di mostri che hanno popolato il passato e che adesso tornano a dettare legge. Il movimento è nato con certi valori, il movimento deve tornare ad essere una forza politica a difesa di quei valori. Se il movimento tornerà ad essere questo, e io mi impegnerò con tutta la mia determinazione perché questo avvenga, bene. Altrimenti come è ovvio, come è logico, significa che anche questa esperienza politica sfiorirà, avendo deluso tantissimi e scomparirà”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili