Altra giornata sugli scudi per il bitcoin, la valuta digitale che intravede ormai la soglia dei 50mila dollari a pezzo. Oggi è stato toccato il nuovo record di 48mila dollari con rialzi di circa l’8% rispetto a ieri. La nuova fiammata fa seguito alle mosse del patron di Tesla Elon Musk che ieri ha annunciato che investirà 1,5 miliardi di dollari nella valuta digitale e che accetterà pagamenti in bitcoin per le sue auto. A questo punto gli analisti si interrogano sulla possibilità che altri grandi gruppi seguano la strada di Musk anche se, in generale, sembra prevalere un certo scetticismo. Paradossalmente sono anche questi bruschi rialzi a rendere difficile l’utilizzo del bitcoin come moneta vera e propria. L’estrema volatilità non è infatti congeniale ad uno strumento di pagamento. Qualcuno vede nella mossa di Musk anche una strategia di marketing finalizzata ad accreditarsi nella comunità che ruota intorno alle valute digitali. Lo scorso 29 gennaio Musk aveva aggiunto alla suo profilo twitter la parola bitcoin, provocandone un immediato rialzo del 15%. L’effetto Musk si è fatto sentire anche su un’altra moneta virtuale, il Dogecoin che balza appena il numero uno di Tesla la nomina benché non si abbia notizie di acquisti diretti da parte sua

Da guardare con attenzione sono anche le possibili reazioni che potrebbero mettere in campo i regolatori. La presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde ha ripetutamente espresso le sue perplessità sulla valuta digitale. Sui rischi di quello che viene definito un semplice “asset speculativo” si è espressa nei giorni scorsi anche Jenet Yellen, segretario al Tesoro statunitense ed ex governatrice della Federal Reserve. “La domanda che si sono fatti gli investitori in queste ore è ‘cosa sa Elon Musk che io non so? Se un imprenditore visionario come lui ha visto nel bitcoin un valore e ha deciso di esporsi pubblicamente per affermarlo questo è un invito a tutti a prestare attenzione e a dare credibilità a questa moneta”, ha affermato oggi Federico Tenga, uno dei consulenti del Ministero per lo Sviluppo economico per mettere a punto la strategia nazionale per la blockchain. “La stima del mercato italiano dei bitcoin è che rappresenti tra l’1 e il 2% del mercato mondiale; quindi si può stimare che in Italia ci siano 15-20 miliardi di dollari investiti in bitcoin”, ha aggiunto Tenga

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Germania, il neo-leader della Cdu Laschet critica il suo governo sui ristori: “Da novembre ad oggi non è arrivato assolutamente niente”

next
Articolo Successivo

Alitalia, servono altri 200 milioni di euro per sopravvivere. Stipendi a rischio. Il governo spende ma il piano di rilancio non si vede

next