Decine di tende di fronte a Palazzo Marino per denunciare le carenze del Comune di Milano nella gestione dell’emergenza freddo per i senza dimora. È la protesta dei volontari del Mutuo Soccorso e della brigata volontaria “Lena-Modotti”, che sabato sera hanno organizzato un sit-in davanti al Comune per chiedere “progetti di accoglienza strutturati che comprendano ristrutturazioni di alloggi sfitti e un sistema che metta a disposizione luoghi sicuri anche per i migranti in transito”. La pandemia ha reso sempre più difficile la situazione nel capoluogo lombardo. “Nel 2018 vivevano in strada circa 2600 persone – spiegano i membri della brigata – mentre quest’anno a causa della pandemia ne stimiamo oltre 300 in più”. La povertà é cresciuta “dal 31%al 45% e più di 600 persone tra cui molte giovani coppie non riescono a pagare le utenze e gli affitti”. Così gli attivisti hanno voluto portare per una sera “la realtà di quello che accade in strada davanti alle istituzioni”

video Brigata Lena Modotti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’anno del Covid per i disabili: “Mia figlia e la dad separata”, “lo smart working con la carrozzina in un bilocale”. “Il vaccino? È la speranza”

next
Articolo Successivo

Torino, si sdraiano davanti al Comune contro lo sgombero delle persone senza fissa dimora: “Si nasconde povertà sotto il tappeto”

next