Patto di legislatura per innovare il Paese e chiedere alle forze europeiste di dare una mano. Bisogna far presto”. Questa la priorità per il deputato dem Walter Verini. “Saranno poi Conte e la maggioranza a decidere qual è la squadra migliore e se rafforzare anche dal punto di vista delle presenze la squadra di governo, dopodiché se in Parlamento nascesse un gruppo parlamentare che condivide il programma di governo e partecipa a costruirlo, questo potrà rafforzare la maggioranza”.
Per Verini “Conte e la maggioranza devono dimostrare che durare è un mezzo e non un fine perché ieri anche se avessimo avuto 161 voti al Senato sarebbe stato importante ma non sarebbe cambiato molto, perché il governo non può andare avanti per un voto”. Italia Viva? “Non sicuro che loro – e altri che verranno – pensino a mettere le ‘mine quotidiane’ al governo invece di dare risposte a ristoratori, scuola e artigiani, partite Iva”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

2 per mille ai partiti, il Pd resta in vetta ma perde 1 milione. In calo anche la Lega, exploit Fdi (+90%). Azione ha i sostenitori più ricchi

next
Articolo Successivo

Veneto, cantò ‘Faccetta nera’ in radio: l’assessore regionale Elena Donazzan chiede scusa: “Accade nella vita di sbagliare” – Video

next