Nella notte tra il 28 e il 29 dicembre, tre persone incappucciate hanno divelto e portato via la targa dedicata a Peppino Impastato del circolo di Rifondazione comunista, in zona Lambrate, a Milano. I tre, non ancora identificati, sono stati ripresi col cellulare da un passante. “Crediamo che l’atto vandalico abbia un significato politico chiaro – ha detto il segretario Matteo Prencipe – perché va a toccare uno dei simboli dei valori antifascisti e della lotta sociale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati | In 24 ore 16.202 nuovi contagi con 169.045 tamponi. Il tasso di positività sale al 9,6%, altri 575 decessi

next
Articolo Successivo

Impianti da sci, slitta la riapertura: le Regioni chiedono al governo di rimandare dal 7 al 18. Cts: “Si decide nella prima decade del mese”

next