In quindici, tutti senza mascherina, si sono radunati in un bar per festeggiare il Natale tra musica e schiamazzi, violando praticamente tutti i divieti previsti dalle misure del governo per contenere i contagi da Covid durante le festività natalizie. È successo nella sera del 25 dicembre in un locale di via Cesare Rosaroll a Napoli: sono dovuti intervenire gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato e dell’Ufficio Prevenzione Generale per porre fine ai festeggiamenti illegali. Il titolare e gli avventori, tutti cittadini dominicani, sono stati sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19 ed il locale è stato chiuso per 5 giorni.

Sempre ieri sera a Napoli, questa volta in via Carbonara, gli agenti dell’Upg hanno notato un negozio di telefonia in piena attività e alcuni avventori che, alla loro vista, si sono allontanati rapidamente. I poliziotti, una volta entrati, hanno sanzionato il titolare, un 42enne pakistano con precedenti di polizia, per inottemperanza alle misure anti Covid-19 con la chiusura del locale per 5 giorni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccino Covid, le prime dosi sono a Roma. Conte: “Messaggio di fiducia che si irradia in Italia e in Ue. Grazie a chi farà la campagna”

next
Articolo Successivo

Milano, trapianto di cuore d’urgenza nella notte di Natale all’ospedale Niguarda

next