Secondo l’ultimo report di Ericsson, azienda leader nel settore delle telecomunicazioni, la diffusione delle reti mobili 5G di ultima generazione procede spedita, anzi anche più veloce del previsto: secondo i dati raccolti dall’azienda svedese, infatti, entro la fine di quest’anno ben 1 miliardo di persone, pari a circa il 15% della popolazione mondiale, saranno raggiunte dalle reti 5G, mentre i sottoscrittori di piani telefonici basati saranno 218 milioni, un numero ben superiore alle stime formulate lo scorso giugno dalla stessa Ericsson che ne prevedeva “solo” 190 milioni. I grafici del resto non lasciano adito a dubbi: la curva di diffusione del 5G è più ripida rispetto a quella delle reti di precedente generazione.

I dati tuttavia non sono rosei soltanto per il presente. Secondo Ericsson infatti nei prossimi 6 anni saranno 3,5 miliardi i sottoscrittori di un piano tariffario 5G, mentre la copertura raggiungerà il 60% dell’intera popolazione mondiale.

Businessman on blurred background using 5G network with mobile phone 3D rendering

Secondo Ericsson tre sarebbero i fattori che hanno contribuito a far aumentare la velocità di diffusione del 5G rispetto alle altre reti mobili: la disponibilità sul mercato di smartphone 5G appartenenti anche a fasce di mercato dal prezzo più contenuto, anche sotto i 300 euro; contributo decisivo degli Stati che hanno investito nello sviluppo di reti 5G, viste come asset fondamentali per gli sviluppi futuri, soprattutto del tessuto economico (si pensi alle applicazioni in settori come Industria 4.0, agricoltura 2.0, smart cities etc.). Infine Ericsson cita come terzo elemento la forte concorrenza innescatasi tra i diversi operatori, volta a proporre offerte allettanti per sfruttare l’entusiasmo di un nuovo mercato in espansione.

Infine le prospettive geografiche: attualmente l’Asia rappresenta il continente in cui il 5G si sta maggiormente diffondendo, ma secondo il report di Ericsson, entro il 2026 l’80% dei contratti verranno dal Nord America.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Samsung Galaxy Note 20 5G in offerta su Amazon con 233 euro di sconto

next
Articolo Successivo

Minisforum, il mini PC che racchiude una grande potenza

next