Giornata da podio per la Suzuki, con Joan Mir che ha dominato il Moto Gp Europa a Valencia. Il pilota del team giapponese ha preceduto il compagno di squadra Alex Rins e Pol Espargaro di Ktm. Mir ha conquistato la sua prima vittoria della stagione, consolidando la leadership nel mondiale a sole due gare dalla fine. Il suo vantaggio sugli avversari in classifica generale si attesta a +37 punti. Per la Suzuki è una giornata storica: una doppietta sul podio non accadeva dal 1982.

Ottava la Ducati di Andrea Dovizioso, mentre Franco Morbidelli, in sella alla Petronas Yamaha, ha chiuso all’undicesimo posto. Al primo giro cade Fabio Quartararo, su Yamaha, che abbandona così il suo secondo posto in classifica generale. Giornata da dimenticare anche per Valentino Rossi, tradito dal motore dalla sua M1 dopo pochi giri. Un problema tecnico ha costretto il pilota di Tavullia al ritiro dopo pochi giri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

MotoGp, oggi il Gp d’Europa a Valencia: gli orari e la diretta tv (Sky, Dazn e TV8)

next
Articolo Successivo

Il pilota MotoGp Andrea Iannone sospeso per quattro anni per doping dal Tas di Losanna

next