“Il sistema ci impone di intervenire in modo più mirato e di restringere e allentare le misure su base territoriale in relazione alle variazioni della soglia di criticità”, così il premier Giuseppe Conte intervenendo in Aula alla Camera esponendo le nuove misure per fronteggiare l’epidemia da Covid-19. “Il prossimo dpcm – spiega il presidente del Consiglio – individuerà tre aree corrispondenti ad altrettanti scenari di rischio. L’inserimento di una regione nelle 3 aree avverrà con ordinanza del ministro della Salute e dipenderà dal coefficente di rischio”. Previste quindi le “chiusure dei centri commerciali” su tutto il territorio nazionale, durante i weekend, ma anche la chiusura di “musei e mostre”, e la “riduzione fino al 50% della capienza dei mezzi pubblici locali”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili