Dieci, quindici bambini che in un istante lo circondano. Novak Djokovic era uscito di casa col proprio cane, a Belgrado, quando si è fermato per dare qualche suggerimento ad alcuni bambini che avevano con sé le racchette da tennis. Un bellissimo gesto, a cui non è nuovo il numero uno al mondo Atp, se non fosse che il campione serbo “dimentica” distanze e mascherina. I precedenti, d’altra parte, non mancano: quest’estate Djokovic aveva organizzato l’Adria Tour, in Serbia, ed era stato protagonista di feste e balli in discoteca (coi colleghi Dominic Thiem e Alexander Zverev) tanto da risultare, qualche giorno dopo, positivo al Covid-19.

Video Instagram/Adam Tatalovich

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fabio Fognini positivo al coronavirus: il tennista era impegnato nel Sardegna Open

next