La parrocchia di San Gregorio Magno, in piazza Certaldo a Roma, sospende le messe. I tre sacerdoti che la gestiscono sono risultati tutti positivi al Covid-19 e sono in attesa di fare un nuovo tampone. “Fortunatamente stiamo bene. Tutto è partito da una suora che aveva alcuni sintomi. Dopo aver fatto il test è risultata positiva”, spiega don Stefano, uno dei parroci di San Gregorio Magno. “A quel punto c’è stato lo stesso esito per i due sacerdoti, mentre io ero negativo. Dopodiché, il 30 agosto, anch’io sono risultato positivo al primo tampone. Abbiamo fatto il secondo il 12 settembre e l’esito è stato lo stesso”.

Nel frattempo, le celebrazioni in chiesa sono state sospese, in attesa dell’ultimo tampone. “Il prossimo lo faremo domani, siamo in contatto con l’Asl e sapremo il risultato verso martedì. Speriamo di essere negativi e di poter ricominciare a celebrare le messe”, aggiunge don Stefano. Nei giorni precedenti, a sostituire i sacerdoti in quarantena, erano stati i parroci delle comunità vicine ma, scrive su Facebook la parrocchia di San Gregorio Magno: “Adesso dobbiamo necessariamente sospendere le celebrazioni fino alla completa guarigione. La chiesa rimane comunque aperta per la preghiera dalle 7 alle 12 e dalle 16 alle 19, ma non saranno presenti i sacerdoti. Comunicheremo la ripresa appena ne avremo di nuovo la possibilità. Grazie a tutti”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

LA PROFEZIA DEL DON

di Don Gallo e Loris Mazzetti 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coppia inglese spezza un alluce alla statua di Diana tuffandosi nella fontana di Ortigia

next
Articolo Successivo

Cosenza, fermato il presunto assassino di Aneliya Dimova: “Ammazzata per una rapina di scarso valore”. Incastrato dalle telecamere

next