Una partita sofferta, una sconfitta che brucia. Troppo. La Dynamo Dresda ha appena battuto l’Amburgo per 4 a 1 e a bordo campo si sono le interviste a caldo di rito. Il difensore dell’Amburgo Toni Leistner, mentre risponde alle domande di un giornalista sente degli insulti provenienti dagli spalti… non ci pensa due volte, si gira di scatto e sale in tribuna, diretto proprio dal tifoso avversario che lo stava insultando.

Leistner gli mette le mani addosso e lo scaraventa a terra. Solo l’intervento degli altri tifosi e degli steward dello stadio hanno scongiurato il peggio. Per il calciatore si profila una sonora squalifica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ali Daei, chi è il recordman di gol in Nazionale che Cristiano Ronaldo è costretto a inseguire

next
Articolo Successivo

Insulti razzisti, sputi agli avversari e botte in campo: ecco cosa è successo nella maxi-rissa tra Psg e Marsiglia. Il video

next