A Corsico il presidente della Regione Lombardia, Attilo Fontana, è stato contestato da un ragazzo durante il brindisi elettorale per il candidato sindaco leghista, Filippo Errante. “Presidente, questo è per i 16mila morti?”, ha chiesto al governatore il giovane spiegando poi di aver perso il padre a causa del Covid. Un gruppo di militanti leghisti, tra cui alcuni candidati in Consiglio comunale, hanno a loro volta contestato il ragazzo: “E tu per chi voti? Per quelli che facevano l’aperitivo a fine febbraio (riferendosi a Nicola Zingaretti e Giorgio Gori, ndr)?”. Qualcuno gli ha anche gridato: “Vallo a dire a Lucia Azzolina”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Johnny lo Zingaro, il video dell’arresto del criminale fuggito dal carcere: la polizia in azione nel casolare del Sassarese

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il governo impugna l’ordinanza della Sardegna sui test obbligatori per chi vuole arrivare sull’isola

next