Un bambino di 4 mesi è morto a Gela, in Sicilia, a causa di un soffocamento da latte. I genitori lo avevano adagiato nella culla dopo che aveva mangiato ma, trascorsi pochi muniti, è diventato cianotico e ha iniziato ad avere difficoltà respiratorie a causa di un rigurgito della poppata. Inutili tutti i tentativi della madre di rianimarlo: quando il neonato è arrivato all’ospedale Vittorio Emanuele era già senza vita. Come riferisce il Giornale di Sicilia che dà la notizia, il piccolo era il primogenito di una giovane coppia che si è sposata due anni fa: l’ipotesi dei medici è che sia rimasto soffocato da un rigurgito di latte dal momento che aveva le vie aeree ostruite. Una fatalità, avvenuta nel giro di pochi attimi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Crisanti: “Ci sarà crescita dei casi ma situazione gestibile. De Laurentiis? È stato irresponsabile”

next
Articolo Successivo

Omicidio Willy, il padre di Pincarelli: “Mio figlio? Un po’ di galera forse lo raddrizza”

next