A Londra è ripresa la serie di udienze processuali nelle quali viene dibattuta la richiesta di estradizione emanata dagli Stati Uniti d’America contro il giornalista e cofondatore di WikiLeaks, Julian Assange, attualmente detenuto nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh, in Inghilterra. Assange rischia 175 anni di carcere. Per questo il Comitato per la liberazione di Julian Assange-Italia, ha organizzato un presidio in Piazza del Liberty a Milano, paragonando la libertà del giornalista alla “nostra libertà”. “La libertà di stampa è in pericolo” e va salvaguardata, dicono alcuni in piazza. Mostrando slogan e cartelli a sostegno del cofondatore di WikiLeaks.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Franco Tatò ricoverato in rianimazione: l’ex manager è caduto nella sua masseria di Fasano

next
Articolo Successivo

Coronavirus, firmato il Dpcm fino al 7 ottobre. Stadi e discoteche restano chiusi. Possibile il ricongiungimento per le coppie internazionali

next