A Londra è ripresa la serie di udienze processuali nelle quali viene dibattuta la richiesta di estradizione emanata dagli Stati Uniti d’America contro il giornalista e cofondatore di WikiLeaks, Julian Assange, attualmente detenuto nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh, in Inghilterra. Assange rischia 175 anni di carcere. Per questo il Comitato per la liberazione di Julian Assange-Italia, ha organizzato un presidio in Piazza del Liberty a Milano, paragonando la libertà del giornalista alla “nostra libertà”. “La libertà di stampa è in pericolo” e va salvaguardata, dicono alcuni in piazza. Mostrando slogan e cartelli a sostegno del cofondatore di WikiLeaks.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Franco Tatò ricoverato in rianimazione: l’ex manager è caduto nella sua masseria di Fasano

next
Articolo Successivo

Coronavirus, firmato il Dpcm fino al 7 ottobre. Stadi e discoteche restano chiusi. Possibile il ricongiungimento per le coppie internazionali

next