Francia ancora oltre i 7mila positivi al Covid 19 in 24 ore, per la terza volta in sette giorni. Mentre la Spagna registra 3.607 nuovi contagiati e il nuovo bollettino segnala un aumento dei morti nell’ultima settimana, 191 in totale contro i 177 della precedente. La Direzione della Sanità francese ha annunciato questa sera 7.157 casi, con 1.021.270 tamponi a livello settimanale. Il tasso di positività è in lieve crescita al 4,4%. Crescono i ricoveri (11 in più di ieri, a 4.643) e i pazienti in rianimazione (464 in totale, +18 in 24 ore). Venti i morti nell’ultima giornata, con il totale che sale a 30.706.

Il ministero della Salute spagnolo ha invece segnalato che negli ultimi 7 giorni ci sono stati 1.853 ricoveri ospedalieri, di cui 144 in terapia intensiva. Il ministro della Salute spagnolo, Salvador Illa, ha escluso che il Paese possa adottare un nuovo lockdown e anche un confinamento della capitale Madrid. Parlando durante un’intervista radiofonica all’emittente Ser Catalunya, di cui riferisce El Pais, Illa ha affermato che tali misure non sarebbero “appropriate” al momento, nonostante l’aumento sostenuto dei casi in tutte le regioni, ad eccezione dell’Aragona, in cui c’è un calo, della Catalogna e dei Paesi Baschi, che vedono stabilizzarsi i livelli di infezione. Per ora, tuttavia, non c’è una pressione eccessiva sugli ospedali del Paese, come è avvenuto a marzo e aprile. “La situazione è sotto controllo”, ha assicurato Illa.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Norvegia sconsiglia viaggi in Italia e Slovenia. “Quarantena di 10 giorni per chi arriva dai due Paesi”

next
Articolo Successivo

Turchia, la Cassazione ordina di scarcerare subito l’avvocato attivista per i diritti Aytac Unsal: è in sciopero della fame da 213 giorni

next