Tornano ad aumentare i nuovi casi di coronavirus giornalieri in Italia: oggi si contano 1367 positivi, contro gli 878 contagi di ieri. A fronte però di un notevole incremento dei tamponi effettuati che dai 72mila di martedì arrivano a oltre 93mila. Il bollettino del ministero della Salute riporta anche un aumento dei morti: sono 13 nelle ultime 24 ore. Le persone ricoverate in ospedale sono 1055, tre in meno di ieri. Rispetto a martedì, invece, ci sono tre persone in più ricoverate in terapia intensiva: 69 in totale. Salgono sopra quota 20mila gli attualmente positivi in Italia: oggi sono 20.753 (+1039). I guariti/dimessi sono 314 nelle ultime 24 ore. La Valle d’Aosta è l’unica regione a contagi zero.

Il numero record di tamponi, 20mila in più in un giorno, è l’effetto dei controlli a tappeto disposti per chi rientra dalle vacanze. Nel Lazio, ad esempio, è quadruplicato nell’ultima settimana il numero dei tamponi effettuati ai drive-in. In Regione il 45% dei casi odierni sono di persone che arrivano dalla Sardegna, mentre in Lombardia circa due terzi dei positivi riguardano i rientri dall’estero. Grazie al monitoraggio su larga scala vengono intercettati molti più asintomatici, come dimostra il numero dei ricoveri in ospedale che resta costante e il boom del numero delle persone in isolamento: 1.039 in più in un giorno. Con il tracciamento si riesce a evitare che le persone senza sintomi possano contagiare anziani o altri soggetti a rischio. “Il record di 93mila tamponi è dovuto soprattutto agli screening sui rientri dall’estero”, segnala il ministero della Salute, sottolineando che i test sono “previsti dall’ordinanza disposta dal ministro” Roberto Speranza “il 12 agosto”.

In Lombardia, per il secondo giorno consecutivo, non si registra nessun morto. La Regione fa registrare il maggior numero di nuovi contagi, ben 269, con un altissimo numero di tamponi effettuati, 16.561: il rapporto tra tamponi e numero di positivi è pari a 1,6%. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 17 (+2) mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono stabili a 158. L’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera, sottolinea che “circa due terzi” dei nuovi casi “sono determinati da rientri in Lombardia dall’estero“. Inoltre, “ben 214 dei casi positivi odierni sono riferiti a persone con età inferiore a 50 anni, 28 di questi sono minorenni“, spiega ancora assessore. Tra Malpensa, Linate e la Fiera di Bergamo dove vengono eseguiti i tamponi a chi proviene dallo scalo di Orio al Serio, il 93% dei cittadini testati è italiano. Il 56% rientrava dalla Grecia, il 40% dalla Spagna, il 2% dalla Croazia e altrettanti da Malta. Fra gli stranieri sottoposti a tampone, il 52% proviene dalla Spagna, il 43% dalla Grecia e il 5% dalla Croazia.

Dopo la Lombardia, la seconda Regione con più casi è il Lazio, dove c’è Malpensa: dei 162 casi, 121 sono stati registrati a Roma. “Si conferma una prevalenza dei casi di rientro e in particolar modo con link dalla Sardegna (45%) – commenta l’assessore D’Amato -. L’indice Rt decresce per la seconda settimana consecutiva con un valore pari a 0.42 dovuto ai casi importati e asintomatici. Quadruplicato nell’ultima settimana il numero dei test effettuati ai drive-in”. In Regione sono stati effettuati quasi 10mila tamponi. Ancora meglio fa il Veneto, con oltre 16mila tamponi in 24 ore: in Regione si registrano 147 nuovi positivi rispetto ai 199 di martedì.

In Toscana oggi sono stati effettuati 6mila tamponi, contro i 3800 di ieri: la Regione ha iniziato infatti a eseguire i controlli ai porti di Livorno e Piombino, ma anche nelle principali stazioni ferroviarie. Il risultato è che sono stati individuati 161 contagiati in un giorno, contro gli appena 34 di martedì. In Emilia-Romagna invece con circa lo stesso numero di test oggi risultano il doppio dei nuovi casi rispetto a ieri: 120 contro 65. La Regione spiega però 66 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. In particolare, 34 casi positivi sono legati a ragazze e ragazzi che avevano frequentato una discoteca di Cervia nella serata di Ferragosto. In Campania i nuovi positivi restano costanti: oggi 135 (ieri 138), di cui 71 casi di rientro (41 dalla Sardegna e 30 dall’estero). I tamponi effettuati sono appena 3mila.

Le altre Regioni:
Piemonte +75, ieri +57
Sardegna +53, ieri +34
Puglia +51, ieri +49
Liguria +41, ieri +12
Sicilia +33, ieri +24
Friuli-Venezia Giulia +33, ieri +9
Abruzzo +26, ieri +10
Umbria +20, ieri +29
Marche +9, ieri +11
Molise +9, ieri nessun nuovo caso
Calabria +8, ieri +8
Trento +7, ieri +3
Bolzano +5, ieri +9
Basilicata +3, ieri +3
Valle d’Aosta nessun nuovo caso, ieri +2

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Compagni di classe e colleghi ‘come congiunti’ per derogare al distanziamento: la proposta di De Micheli e Regioni sul trasporto pubblico

next