Un uomo è morto schiacciato da un automezzo nel piazzale della ditta di trasporti ‘Arco spedizioni‘ in via Ascoli alla periferia di Foggia. Si tratta di Pasquale Capuano, di 53 anni, di Cerignola, e a quanto si apprende non lavorerebbe nella ditta di trasporti ma sarebbe stata investito dal tir mentre erano in corso operazioni di carico merci.

Secondo quanto scrive La Gazzetta del Mezzogiorno l’uomo potrebbe essere stato investito mentre si stava agganciando il rimorchio alla motrice. Sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia che indaga per ricostruire la dinamica del’incidente. Nel piazzale della ditta sono giunti anche gli uomini del Servizio sicurezza sul lavoro.

Secondo le statistiche più aggiornate, risalenti al 21 luglio, sono 25 le persone morte sul luogo di lavoro dalla fine del lockdown. Pur nella provvisorietà dei numeri, l’Inail il 31 luglio ha diffuso il dato sugli incidenti mortali relativo ai primi sei mesi del 2020 evidenziando un aumento di 88 casi rispetto ai 482 registrati nello stesso periodo del 2019 (+18,3%).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tamponi in Lombardia, direttore al Welfare: “Milano è zona critica, difficoltà nel ricontattare chi rientra dall’estero che si segnala alla Ats”

next
Articolo Successivo

Rubano un bus delle linee urbane per andare in spiaggia: a Taranto è caccia ai ladri

next