Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Spagna davanti alla Red Bull di Max Verstappen e al compagno di scuderia Valtteri Bottas. Un altro week end da dimenticare per le Ferrari: Charles Leclerc è stato costretto al ritiro e Sebastian Vettel, doppiato, ha chiuso in settima posizione. Il campione del mondo non ha rivali e conquista un altro successo al termine di un week end connotato dalla pole position e dal dominio assoluto anche in gara.

Per l’inglese della Mercedes è il quarto successo stagionale, l’88esimo in carriera, tre in meno di Michael Schumacher. Dietro Verstappen e Bottas, le due Racing Point del canadese Lance Stroll e del messicano Sergio Perez, la McLaren dello spagnolo Carlos Sainz e quindi Vettel con l’unica Ferrari al traguardo. Leclerc è infatti stato costretto a ritirarsi dopo 41 giri per un problema elettrico, come lo ha definito il box della Rossa.

“Si è spenta la macchina, non solo il motore, tutto. Si sono bloccate le ruote posteriori e sono partito in testacoda. Ho tolto le cinture e dopo la macchina è ripartita ma eravamo ultimi. È un peccato ma è così. Èla stessa immagine degli ultimi weekend, non siamo abbastanza forti. Motori, aerodinamica e pacchetto generale, dobbiamo lavorare per diventare più forti”, ha commentato il monegasco.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili