Ci troviamo in Florida, a Cocoa Beach. Un bambino sta nuotando indisturbato a riva quando uno squalo gli si avvicina in modo minaccioso. L’agente Adrian Kosicki, in quel momento fuori servizio, non ha esitato un secondo e si è buttato in mare per salvare il bambino. La zona, la contea di Brevard, è quella che conta il maggior numero di aggressioni da parte degli squali.

Video Facebook/Cocoa Beach Police & Fire

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Corre per sette chilometri e avverte crampi alla pancia: partorisce poco dopo

next
Articolo Successivo

Mattanza di cetacei alle isole Faroe, la denuncia: “È un massacro, uccisi oltre 252 balene e 35 delfini in pochi giorni”

next