Un’esibizione che in pochi giorni fa il giro della Rete, incantando tutti, e un provino ottenuto via Skype per uno dei talent show più importanti del panorama televisivo italiano. È la storia di Cassandra, appena 21 anni e una forza d’animo incredibile. Costretta al letto, al Cardarelli di Napoli, dove sta facendo il suo secondo giro di chemioterapia, la giovane cantante originaria di Frattamaggiore, nel Napoletano, ha incantato e commosso anche la commissione che si occupa di scovare i prossimi allievi della Scuola di Amici. La sua vicenda, raccontata da Il Mattino, è ancora in evoluzione, ma grazie a un video pubblicato su Youtube, sembra aver preso la giusta direzione.

Cassandra nei mesi scorsi fa richiesta per partecipare al talent, ma poi a gennaio scopre di avere la leucemia. Cominciano subito i ricoveri e i cicli di chemio. La prima convocazione per il provino da Amici arriva il 3 luglio. “Quello è stato l’unico vero momento di sconforto, perché per me era un obiettivo importante, visto che studio canto da quando avevo 12 anni, e ci dovevo rinunciare per le mie precarie condizioni di salute”, racconta al quotidiano. Salta il provino, ma un infermiere ha un’idea. Gira un video e pubblica il risultato, un’interpretazione di “If I Ain’t Got You”, di Alicia Keys, su YouTube. L’esibizione fa in pochi giorni il giro del web. Successivamente la redazione di Amici le ha riscritto per una seconda convocazione. “Ho spiegato che non potevo presentarmi e gli ho mandato il video per fargli capire la situazione. Sono rimasti colpiti e mi hanno concesso di fare il provino collegata da casa via Skype”, conclude Cassandra. Non si sa ancora l’esito, ma intanto Cassandra ha potuto mettere alla prova il proprio talento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morto Grant Imahara, il conduttore televisivo di “Mythbusters” stroncato da un aneurisma cerebrale a 49 anni

next
Articolo Successivo

“È stato Elon Musk a picchiare Amber Heard, non Johnny Depp”: le rivelazioni di due testimoni nel processo

next