Con i dati sul coronavirus che continuano a mostrare un calo dei contagi, seppur con andatura altalenante, anche la Lombardia ha deciso di allentare sull’obbligo di indossare la mascherina. Dal 15 luglio, secondo quanto si legge nella nuova ordinanza regionale che sarà firmata domani dal presidente Attilio Fontana, la protezione per bocca e naso dovrà essere mantenuta all’aperto ma solo se non si potrà assicurare il distanziamento interpersonale anti-contagio. Nel provvedimento del governatore, che recepisce le indicazioni del comitato tecnico-scientifico riunitosi lunedì pomeriggio in Regione, si specifica che l’obbligo rimane invece nei luoghi pubblici chiusi e sui mezzi di trasporto.

A quanto si apprende da fonti di Palazzo Lombardia, dunque, la mascherina dovrà comunque essere portata con sé. In regione l’obbligo di coprire naso e bocca anche all’aperto con mascherine o altri indumenti come sciarpe e foulard era stato rinnovato il 29 giugno fino al 14 luglio, con l’ultima ordinanza regionale.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

IL DISOBBEDIENTE

di Andrea Franzoso 12€ Acquista
Articolo Precedente

Migranti, il piano del Viminale: subito nave-quarantena o piano-B con positivi in caserme

next
Articolo Successivo

Un camper porta il cinema nei paesini di montagna dove non c’è: l’idea in provincia di Cuneo. “Con il Covid boom di richieste”

next