“Quando sono arrivato ho trovato una squadra preconfezionata. Cerco tutti i giorni di lavorare per migliorarla ma devo dire che siamo a un livello molto più basso di quello che mi immaginavo”. Sono queste le parole di Antonio Conte dopo la bruciante sconfitta subita a San Siro dall’Inter per 2-1 per mano del Bologna. “Una partita che stavano dominando e che potevamo vincere e portare a casa in tranquillità. Ora”, ha aggiunto il tecnico nerazzurro, “è giusto mettersi tutti in discussione. Io ho la mia parte di responsabilità perché sono il responsabile della squadra, ma anche i giocatore devono capire che così non va”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mi pento e mi dolgo per avere dubitato del Milan!

next