“È importane avere un ambasciatore al Cairo. Comprendiamo il dolore della famiglia Regeni, ma come uomo dello Stato dico che stiamo facendo il massimo. E la ricerca della verità è un obiettivo chiaro che abbiamo davanti”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in conferenza stampa alla Farnesina con il collega austriaco, rispondendo a una domanda sugli sviluppi del caso Regeni e l’appello della famiglia del ricercatore che ha chiesto il ritiro dell’ambasciatore. Di Maio ha ricordato che la Farnesina “ha chiesto all’ambasciatore egiziano ulteriori approfondimenti“. E riguardo alle promesse di collaborazione fatte dagli inquirenti egiziani a quelli italiani, “ci auguriamo che alle parole seguano i fatti”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Scilipoti, il ritorno: consulente per la sanità siciliana, voluto dall’assessore di Musumeci. “La politica non c’entra, sono un tecnico”

next