Seduta sospesa alla Camera dopo che il gruppo di Forza Italia ha esposto in aula dei cartelli con su scritto “Verità per Berlusconi” e “Giustizia per Berlusconi”. Il vicepresidente di turno Ettore Rosato ha sospeso i lavori dell’assemblea. A mostrare gli striscioni a sostegno del loro leader, secondo loro vittima di “un golpe giudiziario”, i parlamentari azzurri, al termine dell’intervento della Capogruppo, Mariastella Gelmini. L’ex ministra dell’Istruzione, ha ricordato la registrazione fatta sentire a Quarta Repubblica, la trasmissione condotta da Nicola Porro, del relatore del verdetto di condanna emesso dalla Cassazione, Amedeo Franco, ora deceduto, e l’articolo de Il Riformista, in cui il direttore Piero Sansonetti sostiene di avere “le prove che la sentenza che condannò Berlusconi al carcere, nel 2013″ fosse “una sentenza clamorosamente sbagliata. “Chi nel 2013 votò per l’espulsione dal Parlamento – dice la Gelmini in Aula – dovrebbe fare ammenda e chiedere scusa”. Gelmini quindi annuncia la presentazione di una proposta di legge per l’istituzione di una Commissione di inchiesta sull’uso politico della giustizia negli ultimi 25 anni. E conclude: “Chiediamo che sotto quella pdl ci siano le firme di tutti i gruppi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vitalizi, Paniz: “Per denigrarli si cita Cicciolina. Lei aveva attività professionale censurabile, ma nei 5 anni di Parlamento andava in Aula tutti i giorni”

next
Articolo Successivo

Decreti Sicurezza, nuovo vertice al Viminale. Pd: “Passi in avanti su accoglienza e permessi”. LeU: “Rimane distanza con M5s su multe a ong”

next