L’estate quest’anno ha ricevuto un benvenuto speciale: un’eclissi di Sole parziale. La prima del 2020. Lo spettacolo affascinante è stato visibile soprattutto in Asia, mentre in Italia le regioni più fortunate sono state quelle del Centro-Sud. L’eclissi anulare di Sole è “un’eclissi parziale speciale perché il disco della Luna non copre completamente quello del Sole”, osserva l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope. “Questo – ha proseguito – accade non tanto perché l’allineamento fra Sole e Luna non sia perfetto, ma perché la Luna è lontana dalla Terra e di conseguenza il suo disco appare più piccolo, al punto da non riuscire a coprire del tutto il Sole”. Ecco le immagini a Nuova Delhi, in India.

Fatto for future - Ricevi tutti i giovedì la rubrica di Mercalli e le iniziative più importanti per il futuro del pianeta.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Solstizio d’estate, arriva la giornata più lunga dell’anno. Con un’eclissi anulare di Sole: ecco da dove si potrà osservare

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il virologo Silvestri va contro i modelli matematici. E non ha tutti i torti

next