In un biglietto lasciato sul tavolo della cucina ha spiegato tutto. Un 78enne, Bortolo Consolini, ha ucciso la moglie malata, Letizia Fasoli, di 76 anni, soffocandola con il cuscino e poi si è tolto la vita gettandosi nelle acque del lago di Garda: il corpo è stato ritrovato sotto la barca del figlio, ormeggiata nel porto di Bardolino.

Dall’indagine dei carabinieri è emerso che la moglie era molto malata. Consolini l’ha soffocata con un cuscino e ha spiegato le motivazioni del suo gesto in un biglietto che ha lasciato sul tavolo, probabilmente indirizzato ai due figli. Il corpo dell’anziano è stato recuperato dai Vigili del fuoco. Sul posto sono arrivati anche il sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini, e il comandante provinciale dei Carabinieri di Verona, colonnello Pietro Carrozza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Taranto, violenza sulla fidanzata e stalking contro l’ex di lei: arrestato 23enne

next
Articolo Successivo

Mestre, 37enne accoltella il padre della fidanzata perché non voleva farla partire con lui per la Sicilia

next