Una scossa di magnitudo 6,4 è stata rilevata nel Nevada occidentale, negli Usa, dall’Istituto di geofisica americano Usgs. La scossa è stata segnalata alle 4:03 del mattino a circa 35 miglia da Tonopah, appena a est della catena montuosa della Sierra Nevada, a metà strada tra Reno e Las Vegas. Negli ultimi dieci giorni, nella stessa area, erano state registrate scosse di magnitudo 3.0. Alla prima scossa, rende noto l’U.S. Geological Survey, ne sono seguite altre tre di magnitudo tra 5,1 e 4.9. Persone da Salt Lake City fino alla Central Valley hanno scritto sui social media di aver avvertito il terremoto. Secondo quanto scrive il Los Angeles Times, in media vengono registrati ogni anno 5 terremoti di magnitudo tra 6 e 7 in California e Nevada.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, a Wuhan tamponi a tappeto per trovare gli asintomatici. “Strategia per garantire ripresa di fabbriche, uffici e scuole”

next
Articolo Successivo

Egitto, dorme in strada davanti alla prigione dove è detenuto suo figlio: la protesta della scienziata contro il regime di al-Sisi

next