Vittorio Feltri ha il diritto di esprimere ciò che vuole. Ha posto un tema vero sui meridionali, perché un popolo che economicamente più debole e più lento alla lunga rischia di essere anche moralmente inferiore”. Sono le parole della giornalista Annalisa Chirico, ospite di Massimo Giletti a Non è l’Arena, su La7, in riferimento alle offese che il direttore di Libero aveva rivolto ai cittadini del Sud Italia. “Chirico, sei pure pugliese, vergognati. ‘Inferiore’ lo dicono i nazisti”, ha replicato Luca Telese. La giornalista ha proseguito: “Con morale intendo la laboriosità di un popolo, la voglia di fare di un popolo, di intraprendenza. Chi è abituato a vivere col reddito di cittadinanza diventa più fiacco. C’è una parte del Sud che è anche più pigra“.

Video La7

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La7, Galli Della Loggia a Delrio: “Conte anomalia assurda, scelta incauta di Mattarella”. “No, esprime il partito di maggioranza in Parlamento”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Travaglio su La7: “Il numero dei morti oggi è il doppio di quelli di inizio lockdown. Come si può chiedere di riaprire tutto?”

next