Prima di comunicare al Paese le linee guida della Fase 2, Palazzo Chigi ha cominciato ad allentare i divieti ora in vigore. Chi abita vicino al mare può fare il bagno davanti casa, chi sta in montagna può passeggiare nel verde. Nelle prossime ore si concederà di celebrare i funerali, chi non ha potuto farlo finora potrà far celebrare una messa. Dal 4 maggio si volta pagina, pur con le cautele imposte dall’emergenza. Le mascherine saranno gratis per chi già non paga il ticket. È possibile che l’autocertificazione rimanga in alcuni casi ma per la maggior parte degli spostamenti ci sarà più libertà. Sarà consentito spostarsi all’interno della regione. Se non torneranno a salire i dati relativi ai malati, verso il 20 ci potrà essere anche il permesso di andare nelle regioni limitrofe. Le persone con più di 60 anni dovranno rispettare una distanza di sicurezza doppia quando si trovano con estranei.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, a Milano prove di Fase 2: lungo le pensiline spuntano i segni per il distanziamento

next
Articolo Successivo

Coronavirus, 317mila i controlli nella giornata del 25 aprile: 9500 sanzioni. Chiusi 59 esercizi

next